Einleitung

Donazione

La sua donazione

Donazione

CHF Donazione
L'importo minimo per una donazione è di CHF
Ci contatti se desidera donare un importo superiore: 044 388 26 88
Si è verificato un errore.

Con vittorie come questa, le persone conquistano molto più di una semplice medaglia.

Ai Giochi Mondiali Special Olympics di Los Angeles, la ventisettenne Christa N. ha vinto la medaglia d’oro nella categoria dressage e quella d’argento nel trail. Una prestazione notevole per l’ambiziosa e briosa cavallerizza, che si è sudata la meritata vittoria.

    Pro Infirmis interviene:
  • fornendo consulenza e aiuto per le pratiche amministrative delle assicurazioni sociali e molto altro
  • finanziando le lezioni di equitazione richieste per la partecipazione ai Giochi Mondiali Special Olympics

Christa N. è nata con una vista ridotta del 50 per cento, ma ciò non le ha impedito a undici anni di realizzare il suo sogno di cavalcare e più tardi di seguire la formazione di custode di cavalli. Quando, alcuni anni or sono, gravi difficoltà l’hanno costretta a una degenza in clinica di più mesi, tutto è cambiato e la donna è dovuta ripartire da zero.

«È stata dura, con il sostegno della fede sono però riuscita a tenere duro. Non potendo più continuare a esercitare la mia professione, ora lavoro presso una fondazione.»

Christa N. con le medaglie d’oro e d’argento
Christa N. con le medaglie d’oro e d’argento vinte ai Giochi Mondiali Special Olympics
Christa N. sul cavallo al galoppo
Christa N. sul cavallo al galoppo
«L’assistente sociale di Pro Infirmis mi ha aiutata a districarmi in tutte le questioni amministrative e giuridiche.»
Christa N.

Quando si è presentata la possibilità di partecipare ai Giochi Mondiali Special Olympics, Pro Infirmis l’ha aiutata a finanziare le lezioni di equitazione necessarie alla preparazione sportiva, consapevole dell’importanza per Christa della partecipazione alla competizione, non solo per quanto riguarda le sfide a livello agonistico, ma soprattutto per la gestione del comunque pesante carico psichico.

Nonostante il nervosismo e i dubbi iniziali, la ventisettenne ha svolto tutto alla perfezione con grande orgoglio suo e di famigliari e amici.

La visione della Special Olympics: apprezzamento, accettazione e pari opportunità delle persone con handicap mentali.

Donna con cavallo
Christa N. durante l'allenamento

Service Navigation